Edizioni Le farfalle


Vai ai contenuti


PHOTOGALLERY PRESENTAZIONE LIBRO "QUATTRO SCRITTORI, QUATTRO SICILIE"

___________________________
RECENSIONI

___________________________
APPUNTAMENTI

_____________________
AUTORI

_____________________
LE NOSTRE PUBBLICAZIONI


Robinson (La Repubblica) - 10 settembre 2017
Recensione di Maria Anna Patti relativa al libro
Vento traverso
di Anna Pavone

leggi...
_______________________________________________



Ex-art - 28 agosto 2017
Recensione di Paolo Cazzella relativa al libro
D'Arrigo, Guttuso e i miti dello Stretto
di Sergio Palumbo

leggi...
_______________________________________________



la Repubblica - 19 agosto 2017
Recensione di Tano Gullo relativa al libro
Colapesce e altre storie normanne di Sicilia
di Sergio Palumbo

leggi...
_______________________________________________


SiciliaOnPress - 7 agosto 2017
Intervista di Giuseppe Maurizio Piscopo
ad Anna Pavone relativa al suo libro
Vento traverso

leggi...
_______________________________________________


Il Messaggero - 24 luglio 2017
Speciele di Carlo Ottaviano su
Ferdinando Scianna

leggi...
_______________________________________________



Letteratidutine - 18 luglio 2017
Recensione di Alessandro Russo relativa al libro
Vento traverso
di Anna Pavone

leggi...
_______________________________________________



La Sicilia - 13 luglio 2017
Recensione di Giorgio Romeo relativa al libro
Il dolore vissuto
di Ferdinando Scianna

leggi...
_______________________________________________



MetroCT - 10 luglio 2017
Recensione di Marco Iacona relativa al libro
Il dolore vissuto
di Ferdinando Scianna

leggi...
_______________________________________________


l'Estroverso - 9 luglio 2017
Rubrica di Antonio Lanza relativa all'incontro

con Ferdinando Scianna

leggi...
_______________________________________________



la Repubblica - 6 luglio 2017
Recensione di Carlo Ottaviano relativa al libro
Il dolore vissuto
di Ferdinando Scianna

leggi...
_______________________________________________



La Sicilia - 28 giugno 2017
Articolo relativo all'incontro a Catania del Maestro
Ferdinando Scianna

leggi...
_______________________________________________



La Sicilia - 6 giugno 2017
Recensione di Rosa Maria Monastra relativa al libro
Canti brevi
di Giuliano Scabia

leggi...
_______________________________________________



Corriere della Sera - 30 maggio 2017
Recensione di Paolo Di Stefano relativa al libro
Canti brevi
di Giuliano Scabia

leggi...
_______________________________________________


la Repubblica - 14 maggio 2017
Recensione di Tano Gullo relativa al libro
Garibaldi e il Cavaliere
di Stefano Vilardo

leggi...
_______________________________________________


CriticaLetteraria - 11 maggio 2017
Recensione di Pietro Russo relativa al libro
Vento traverso
di Anna Pavone

leggi...
_______________________________________________


nessun appuntamento

_____________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
NOVITA'
_____________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Ben Pastor
Il diavolo a Concord e altre storie


Ben Pastor è nota soprattutto per la saga di Martin Bora, il soldato-detective costantemente alle prese con il crimine e la propria coscienza. Tuttavia, esiste anche un'altra Ben Pastor – forse più appartata ma non per questo meno originale –, ed è quella delle ghost stories, di cui Il diavolo a Concord costituisce un esempio illuminante.
Dettati da un estro che rifiuta i luoghi comuni, i racconti fantastici della Pastor compongono un mosaico della nostra interiorità più riposta, colma di dubbi e stupori, dove l'heideggeriano "essere nel mondo", con tutta l'angoscia che ne deriva, trae conforto dalla coscienza che l'universo sfugge a ogni spiegazione esaustiva, e dal convincimento che laddove c'è mistero può esserci dannazione, ma anche salvezza. ...

Luigi Sanvito dal risvolto di copertina


clicca per entrare

Ferdinando Scianna
Il dolore vissuto


…Compassione, "patire con", questa la parola chiave del libro, quaderno di appunti, taccuino di parole e immagini. Patisce Scianna con le persone che fotografa, le fotografa perché patisce, e cerca un senso a tutto questo. Le immagini ci stanno davanti come qualcosa d'altro, di alieno. ...

Marco Belpoliti dal risvolto di copertina


clicca per entare

Sergio Palumbo
Colapesce e altre leggende normanne di Sicilia


Furono i normanni a portare in Sicilia, al pari delle leggende del ciclo carolingio-bretone come quelle della Fata Morgana, di Artù nell'Etna e della città di Risa, il fantastico personaggio di Cola, metà uomo e metà pesce, su cui si è andata via via costruendo la più grande leggenda del mare. Da allora Colapesce ha fatto dello Stretto di Messina, dove la leggenda medievale si è intrecciata a preesistenti miti poseidonico-nettuniani della classicità, il palcoscenico ideale per le sue apparizioni. Simbolo dell'universale sfida tra l'uomo e il mare, modello di lunga permanenza sott'acqua in apnea, Cola rappresenta il tuffatore par excellence, una sorta di Peter Pan sommozzatore.

clicca per entrare

_____________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Anna Pavone
Vento traverso

Anna Pavone, come un funambolo s’incammina su un filo ad altezze sospese, perché solo a certe alture, non enfatiche ma interiori, si possono incrociare destini di petali. Con l’aria nel vento, soffio di detriti e profumi, che apre fenditure di cielo attraversate da sagome di pensieri quali pronostici di vita. ...


Angelo Scandurra dal risvolto di copertina

clicca per entrare

Arianna Piermattei
Chi ruba il miele non si ferma ad accarezzare le api

La Piermattei non mira ad affermazioni di verità, né di certezze. Il suo è un interrogarsi, perciò si susseguono evenienze come in un documentario dov'è improbabile incontrare le espressioni "inizio" e "fine". L'essenza delle cose esiste oltre le parole. Così, il linguaggio resta compatto, durevole, faro acceso sul paesaggio dell'anima.


Angelo Scandurra
dal risvolto di copertina

clicca per entrare

Stefano Vilardo
Garibaldi e il Cavaliere
Storia, racconti e folclore di un paese della profonda Sicilia

Fanno sempre i conti con il periodo risorgimentale, prima o poi, i narratori di Sicilia. Magari, come in questo libro, citandolo nello scanzonato o variamente convinto garibaldinismo di alcuni personaggi secondari, ovvero scegliendolo da quinta mobile della burla giocata da un bizzarro Cavaliere, tal Salvatore Giorgio, aduso a macchinazioni facete d’ogni genere, e bisnonno dell’altrettanto Cavaliere protagonista.


Nicolò Messina
dal risvolto di copertina

clicca per entrare

_____________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Isidoro Aiello
Poesie scelte
(2004 - 2015)

Isidoro Aiello ha pubblicato altre raccolte di versi graditissime al pubblico e alla critica. Mi sembra dunque naturale che Angelo Scandurra, coraggioso poeta-editore di sogni e di delizie, riproponga oggi i testo più significativi dell'autore barcellonese; e ancor più naturale mi sembra che Isidoro chieda anche questa volta a me di imprimere a questa antologia il segno della mia stima e della mia amicizia nei suoi confronti. ...


Emilio Isgrò
dal risvolto di copertina

clicca per entrare

Giuliano Scabia
Canti brevi


Quando sento venire certi momenti della poesia – che mi portano via – devo stare attento – per esempio se guido la macchina devo stare attento, sbaglio strada, vedo solo una gran luce e mi scordo le svolte: ci vedo benissimo e non vedo niente: la poesia è una signora impressionante. clicca per entrare

Ivano Luppino
Sull'altare dell'ombra


Animula vagula blandula è la breve poesia con cui
l'imperatore Adriano, sulla soglia che separa la vita
dalla morte, si prepara a congedarsi dalla sua anima,
salutandola come cara compagna.
Ma quali pensieri cova l'anima –
animula – in quel
preciso momento in cui si attarda a svaporare
incredula,
blandula, dal corpo agonizzante?
E com'è quel sentiero periglioso, irto di stelle e
lastricato di lame aguzze in cui, come un equilibrista
della Via Lattea, essa si incammina –
vagula
per raggiungere i luoghi dell'eterno destino?
E poi, tornare indietro si potrà, feriti i piedi, mossi
da un estremo sussulto di vita?
Domande che racchiudono un mistero cosmico,
per le quali né gli scienziati né i filosofi sanno
trovare risposte.
Ma il Poeta può, il Poeta sa, Ivano Luppino, poi, ne
ha fatto l'esperienza, e la sua poesia tende l'arco

ad illuminare anche noi… clicca per entrare

_____________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Angelo Sturiale
Catalogo d'amore


L’amore può rivelarsi un abisso ancestrale o un orizzonte frastagliato di soavità. Sostanzialmente è l’eco di un richiamo attorcigliato che alimenta ardori protesi a smorzare l’oblio. Si, proprio quell’oblio che prende le sembianze di una carezza e che annulla, perseguendo la fine. Allora la pulsione amorosa ci serve, sovente, come antitesi per esorcizzare il timor mortis. Ma è salvezza tutto ciò, o illusione?
Angelo Sturiale, con questo
Catalogo d’amore, affida alla parola variegate entità di lacerazioni con un tormentato raccontarsi che rifugge ogni indulgenza. Si scende a volute in un precipizio ammantato di propaggini dove lo scrutare della mente si apre (si assoggetta) a quello del cuore. ... clicca per entrare

Patrizia Trovato
La minore di tre


Con un tessuto narrativo agile, intenso e lieve Patrizia Trovato, mentre racconta di sé racconta tutte noi. La felicità della narrazione di sé, così cara alle donne, attraversa ogni pagina di questa preziosa opera prima, di questo atlante della memoria, di questa geografia emozionale che ci impone una empatia assoluta. ...Le pagine scorrono come un epistolario romanzesco simile ad un nastro inciso nella memoria in cui si annoda l'infanzia di tre sorelle. Infanzia, per certi aspetti, felice ma segnata, nel suo tramonto, dalla perdita irreparabile di una delle tre che arriva come l'imprevisto che altera la norma. ... clicca per entrare

Sergio Palumbo
D'Arrigo, Guttuso e i miti dello Stretto



L'idea di Horcynus Orca, il romanzo pubblicato nel 1975 da Stefano D'Arrigo, nasce poco più di un quarto di secolo prima a Scilla, sullo Stretto di Messina, nell'ambito di un progetto non codificato con Renato Guttuso tra pittura e scrittura. Grazie alle ricerche di Sergio Palumbo su testi risalenti al 1949 dei due artisti, emerge il comune impegno di rivisitare miti classici, leggende e racconti popolari legati al microcosmo dello Scill'e cariddi. ... clicca per entrare


Torna ai contenuti | Torna al menu